La nostra installazione pilota con il vento del Garda

WindCity > News  > La nostra installazione pilota con il vento del Garda

La nostra installazione pilota con il vento del Garda

Dal 10 novembre possiamo finalmente contare sulla prima installazione pilota con cui i lampioni del lungolago di Torbole sul Garda saranno accesi dalla forza del vento, in località Conca d’oro, dove abbiamo installato il primo esemplare dimostrativo della turbina eolica intelligente brevettata dalla nostra startup: WindCity.

Per noi è un traguardo che corona una settimana già densa di successi: il 7 novembre, infatti, ci siamo aggiudicati anche il premio del pubblico e degli investitori al Forum Investimenti nell’ambito della fiera Ecomondo di Rimini, evento simbolo dell’innovazione amica dell’ambiente in Italia, con il supporto di Climate-KIC Italy e EIT Raw materials.

A differenza delle turbine ordinarie, a geometria fissa, le turbine intelligenti di Windcity hanno geometrie variabili: in altre parole hanno la capacità di adattarsi alle condizioni meteo senza bisogno di un intervento da remoto. Una vera e propria rivoluzione tecnologica.
In questo modo è possibile sfruttare e convertire in energia ogni singola raffica di vento anche in mancanza di un flusso regolare e costante. Tutto questo avviene sfruttando le sole leggi naturali della dinamica, senza alcun utilizzo di sensori. La palestra del lungolago di Torbole per noi è il luogo ideale per la sperimentazione e la messa a punto finale del prodotto.

Con questi obiettivi, durante il corso del 2018, abbiamo incontrato l’interesse della multiutility Alto Garda Servizi che ci ha aiutati a realizzare – assieme al Comune di Nago Torbole e all’autorizzazione del Servizio Bacini Montani della Provincia autonoma di Trento – questo innovativo progetto pilota con l’obiettivo alimentare i lampioni del lungolago torbolano .

La turbina eolica, di taglia 2 kW, è alta 7 metri e ha pale lunghe 2 metri.

E ora, dopo questa prima installazione, stiamo già lavorando ad una seconda fase del progetto pilota, ossia finalizzare il percorso di open innovation con importanti player internazionali del settore per immettere l’energia prodotta dalla turbina direttamente in rete.